Percorso, consigliato ai bikers amanti delle grandi salite, transita sulle più importanti vallate del Piemonte, oltre ad esplorare diffusamente le Langhe ed il Roero, le loro splendide colline patrimonio UNESCO, costellate da vigneti tra i più pregiati al mondo, con partenza ed arrivo dalla città di Alba. La partenza avverrà dal suo  centro storico, quindi ci si addentrerà nel Roero con le sue splendide “Rocche“, esplorandolo nei suoi angoli più remoti. Lo lasceremo per le colline torinesi transitando per i più conosciuti luoghi di culto del piemonte: il santuario di Colle Don Bosco e la basilica di Superga. Da qui con una bellissima discesa tecnica raggiungeremo il fiume Po e lo costeggeremo su pista ciclabile sterrata fino a Moncalieri godendoci lo spettacolo della misteriosa e affascinante città si Torino, con passaggio ai murazzi e nel parco del Valentino. La ciclabile asfaltata di Stupinigi ci porterà, lambendo l'omonima reggia castello, alla città di Rivoli dal suggestivo centro storico. Tornati sullo sterrato, un bellissimo percorso sulla collina morenica del Moncuni costellata da massi erratici ci porterà, dopo una divertente discesa, ai laghi di Avigliana. Da qui inizia una lunga salita, facile nella parte iniziale ma  che, a  poche centinaia di metri dalla cima, presenta l'unico tratto di "portage" dell'intero percorso, concludendosi con l'incredibile vista sulla Sacra di San Michele. Monumento simbolo del Piemonte è da molti considerato uno dei più emblematici esempi di architettura monastica al mondo. Una breve salita consentirà di scollinare il colle Braida per affrontare una lungo saliscendi e successiva discesa nella valle di Susa. Bellissimi sentieri percorrono ora la via Francigena fino a Salbeltrand transitando in incantevoli paesini della valle e lambendo l’imponente forte di Exilles. Inizierà ora la più lunga salita del percorso che ci porterà al punto piu alto del percorso, il mitico colle dell'Assietta a 2472m/slm. Scesi in valle Chisone accompagnati dalla straordinaria vista del forte di Fenestrelle (la seconda piu' lunga costruzione al mondo dopo la muraglia cinese), costeggeremo il torrente su sentieri e mulattiere fino ad affrontare la salita deila Vaccera per scollinare in val Pellice. In un tracciato tra i più suggestivi raggiungeremo Torre Pellice, la capitale dei Valdesi per affrontare la lunga ma pedalabile salita di Pian Prà. Nuova bellissima discesa con successiva salita per il Rucas costeggiando le imponenti cave della pietra di Luserna. Rientreremo ora con una lunga discesa impegnativa nella provincia di Cuneo, saliremo il monte Scotto per raggiungere la colletta di Paesana ai piedi del Monviso. Dopo un passaggio dallo sconcertante villaggio ecomuseo di Balma Boves, Inizierà l'impegnativa salita del colle di Gilba e del colle San Bernardo. Percorrendo una lunga dorsale con bellissimi saliscendi si scenderà in val Varaita. Saranno ora le campagne della pianura ad accompagnarci fino a Cherasco, ai piedi della langa del Barolo passando per Fossano e Cervere lungo la "strada dei porri “ sul fiume Stura. Le colline langarole coi castelli di La Morra, Barolo, Monforte, Serralunga e Grizane Cavour, e le rinomate vigne di nebbiolo da barolo, faranno da sfondo fino al rientro nella città di Alba.

HARD

TRAIL

    550 km  13.000 mt. disl.
SENTIERI, MULATTIERE, STRADE BIANCHE 72%
CICLABILI, STRADE SECONDARIE 26%
STRADE URBANE 2%
PUNTO PIU' ALTO
  COLLEDELL'ASSIETTA MT 2.472

This route is recommended to all those bikers who are fond of steep slopes. It passes through the Langhe and Roero areas with their worldwide renowned vineyards and hazelnut orchards where the “tonda gentile” variety, which is a specialty of the region, is grown. This breathtaking beautiful area is a UNESCO World Heritage Site. This route starts and arrives in the city center of Alba.The itinerary proceeds through the Roero region crossing the hidden areas of the fabulous Rocche. Then it runs through the most important places of worship in Piedmont:  the Santuario di Colle Don Bosco and the Basilica of Superga. By a technical slope, it reaches the Po river and cycles along the river on a rural path up to Moncalieri enjoying the sight of the mysterious and gorgeous town of Torino passing through the Murazzi and the Valentino Park. Through the paved cycling track toStupinigi, where we can enjoy the view of its castle, we arrive to the historical center of Rivoli . Back on the path and up on the nice morainic hill of Moncuni with its erratic boulders, after an amusing descent we reach the Avigliana Lakes. A long climb starts here, easy in the first part but, after few hundred meters from the top, it has the only “portage” part of the whole route, and ends offering the astonishing view of the Sacra di San Michele, the symbolic monument of Piedmont, by many considered as one of the most emblematic examples of Monastic Architecture worldwide. A short climb takes us over the Braida hill and we have then to face a long up-and-down path taking us in the Susa Valley. Through the Francigena route and its nice villages, we reach Salbertrand passing by the towering Exilles Castle. We face now the longest climb of this route to reach the highest point of this HARD TRAIL: the legendary Colle dell’Assietta, 2472m/slm.  With the astonishing view of the Forte di Fenestrelle, the worldwide second longest construction after the Chinese Wall, we descend into the Chisone Valley on paths and mule-tracks up to the climb of La Veccera to arrive into the Val Pellice. On one of the most impressive tracks, we reach the town of Torre Pellice, the main town of the Waldensians religious mouvement, and then we face the long but easy climb to PianPrà. A nice descent and a climb is getting to IL RUCAS, alongside the massive Luserna stone quarries. We get now back to the province of Cuneo through a challenging long descent and a climb to the Scotto Mountainand theColletta di Paesana at the foot of the Monviso. We pass through the fascinating eco museum village BalmaBoves to start the demanding climb to Monte Gilba and Colle San Bernardo. Through a long up-and-down track, we descend into the Varaita valley. Fromnow, we are biking in a quietcountryside up to Cherasco, at the door of Langa passing through Barolo area, crossing Fossano and Cervere, the “leek region” along theSturaRiver. The Langa hills with the castles of Barolo, Monforte and Serralunga, and the renowned Nebbiolo vineyards is the background accompanying us to the arrival in Alba.

MAPPA

HARD TRAIL

ALTIMETRIA

HARD TRAIL